light smokey

Tutte pazze per lo smokey…ma va bene anche di mattina, in ufficio…? Si , certo non uno smokey drammatico, da gran sera ma, alleggerendo la saturazione, possiamo indossare un perfetto smokey anche alle nove di mattina. Non è indispensabile spendere una fortuna per gli ombretti, per realizzare uno smokey eye serve soprattutto manualità e un pizzico di tempo. Qui nella proposta di oggi abbiamo utilizzato gli ombretti  wicon  in tre tonalità diverse.

Vediamo come procedere: stendere uno strato di ombretto chiaro (n°5) sulla palpebra e sotto l’arco sopraccigliare. Stendere con molta cura l’ombretto color carne (n°22) nell’incavo dove comincia la palpebra mobile, seguendo la forma naturale dell’occhio sfumando verso l’alto. Stendere ora il terzo ombretto, quello più scuro (n°30) sulla palpebra sfumandolo molto accuratamente verso l’alto fino a quando la sfumatura si confonde totalmente con quella sottostante. Infine sempre con lo stesso ombretto scuro lavoriamo alla saturazione, aggiungendo un po’ di colore sulla palpebra mobile nell’angolo esterno e sfumandolo verso l’interno e verso l’alto/esterno, così da creare maggiore intensità allo sguardo. Sfumare infine con lo stesso ombretto scuro lungo il ciglio inferiore. Completare il trucco sottolineando la linea inferiore dell’occhio con una matita color ombra, aggiungere il mascara… et voilà il light smokey è fatto!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

baci

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *