contrasto di colori…come usarlo

Oggi voglio parlare(ancora una volta!) di colore. Il colore è tutto, o quasi. Il colore quasi sempre è la prima cosa che percepiamo in un’immagine, successivamente notiamo, linee, geometrie, proporzioni…”Com’era vestita la mamma della sposa?…Aveva un abito azzurro…lungo con volant…”La prima immagine mentale è satura di colore, dà consistenza alla forma stessa. Quante volte abbiamo osservato che lo stesso abito ma di colore differente, indossato ci sembra diverso? Tante, e perché il colore è parte integrante della forma e nel nostro caso del tessuto, del modello, dell’immagine. Quindi è facile intuire quanto sia importante la scelta del colore giusto…ma come si fa? La teoria del colore (la trovi nel blog in qualche altro post) ci viene in soccorso e se non siamo delle esperte sperimentatrici, possiamo optare per degli accostamenti  “ classici” che risultano però sempre gradevoli. Oggi analizziamo la proposta qui di sotto:

nella foto la modella, appartenente al fototipo 2 con sottotono cool è truccata in natural style in modo tale che risalti al meglio l’incarnato rosato. La scelta in questo caso della maglietta stretch di una sfumatura di colore molto interessante, a metà tra un royale blu e un blu di Prussia, ulteriormente esaltato dai riflessi cangianti del lurex, rimanda proprio ad una delle “regole basilari” della teoria dei colori, quella degli analoghi. Infatti, questo punto di blu (cool) lascia risaltare lo specifico incarnato rosato(cool) così da stigmatizzare un accostamento di analoghi che si rafforzano, mentre il total black dei pantaloni e degli stivali in accordo con la capigliatura, rimane come sfondo e non disturba lo sguardo. L’insieme appare armonico e molto gradevole.

 

 

baci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *