elegante…ma non troppo

ciao mi chiamo Rosanna, sono una laureata in economia aziendale purtroppo in cerca di lavoro…il mio problema è  questo: cosa mettere alle feste in casa di amici…mi piacerebbe essere elegante ma non troppo…e allora vado in crisi…non sono mai sicura, è troppo? è poco? Esiste un metodo per non sbagliare? ….grazie

Ciao Rosanna, beh una ricetta facile facile non c’è, esiste un metodo invece ma richiede applicazione e tempo. Ovviamente prima di ogni cosa sarebbe necessario conoscere approfonditamente il contesto cioè dove si svolge l’evento, quanto formale o informale è l’ambiente, che tipo di persone saranno presenti, etc…armonia significa stare bene con se stessi e con gli altri. Di solito questo tipo di feste casalinghe, tra amici della tua età richiede un abbigliamento curato ma non necessariamente formale come per esempio la proposta che ti sottopongo:

un minidress in maglia nero ravvivato da una sciarpa in chiffon e da colletto e  manicotti con una bordura in merletto in lana, acquista immediatamente un’aura di eleganza senza divenire formale. Fammi sapere, magari ci sentiamo in privato per studiare ulteriori linee adatte a te.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

baci

70’s inspiration

ciao mi chiamo Fede, ho ventidue anni…non sono molto alta…metto quasi esclusivamente i jeans perché non so mai come vestirmi… per non sembrare una tappetta sono costretta quindi a vivere sui tacchi? help

ciao cara fede , certo i tacchi aiutano molto, slanciano la figura specialmente quelli sottili, a stiletto ma se il tuo desiderio è vederti un po’ più alta puoi optare per qualche soluzione ad hoc come per esempio quella che ti propongo qui:

 

 

 

maglia che lascia le spalle scoperte e minigonna leggermente svasata con stivali cuissard.

In questo modo la linea della figura si slancia, allungando otticamente le gambe e nello stesso tempo la scollatura mettendo in risalto il seno e donandogli maggiore voluminosità,  favorisce la prospettiva verso l’alto. Puoi optare per stivali con il tacco quadrato o addirittura con il platform (molto più comodi!)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

baci

 


 


 

Paris fashion week shoes spring 2019

Scarpe…scarpe…scarpe…che passione! …Questa primavera ne vedremo delle belle, alla Paris fashion week  le maggiori maison hanno portato in passerella modelli all’insegna dell’innovazione: colori shocking, forme inusitate o volutamente esagerate, materiali tecno…insomma il mondo della scarpa è in piena sperimentazione.

miu miu
miu miu

 

 

 

 

 

 

 

 

balenciaga
celine

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

chloè
chloè

 

 

 

 

 

 

 

 

rochas

 

wuitton

 

 

 

 

Punte affusolate, allungate accanto a forme più squadrate, tacchi sottili a rocchetto e zeppe vertiginose, materiali plastici, trasparenti o coloratissimi e vernici superlucenti… davvero scarpe per tutte. Starà a noi saperle accostare all’abito giusto, alla nostra figura e farle diventare “quel” particolare fashion che non passa inosservato. Buone scarpe a tutte

baci

light smokey

Tutte pazze per lo smokey…ma va bene anche di mattina, in ufficio…? Si , certo non uno smokey drammatico, da gran sera ma, alleggerendo la saturazione, possiamo indossare un perfetto smokey anche alle nove di mattina. Non è indispensabile spendere una fortuna per gli ombretti, per realizzare uno smokey eye serve soprattutto manualità e un pizzico di tempo. Qui nella proposta di oggi abbiamo utilizzato gli ombretti  wicon  in tre tonalità diverse.

Vediamo come procedere: stendere uno strato di ombretto chiaro (n°5) sulla palpebra e sotto l’arco sopraccigliare. Stendere con molta cura l’ombretto color carne (n°22) nell’incavo dove comincia la palpebra mobile, seguendo la forma naturale dell’occhio sfumando verso l’alto. Stendere ora il terzo ombretto, quello più scuro (n°30) sulla palpebra sfumandolo molto accuratamente verso l’alto fino a quando la sfumatura si confonde totalmente con quella sottostante. Infine sempre con lo stesso ombretto scuro lavoriamo alla saturazione, aggiungendo un po’ di colore sulla palpebra mobile nell’angolo esterno e sfumandolo verso l’interno e verso l’alto/esterno, così da creare maggiore intensità allo sguardo. Sfumare infine con lo stesso ombretto scuro lungo il ciglio inferiore. Completare il trucco sottolineando la linea inferiore dell’occhio con una matita color ombra, aggiungere il mascara… et voilà il light smokey è fatto!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

baci

 

 

moschino a milan fashion week

Alla fashion milanese venerdì pomeriggio è stato il turno di moschino che ha inondato la passerella con i suoi colori sfavillanti, lustrini e glitter…Durante la sfilata, che ha divertito molto, le modelle sono apparse come esili figurette dalle parrucche voluminosissime dalla linea vagamente retrò e dal trucco volutamente eccentrico.. indubbiamente difficili da replicare, ma di grande effetto!

 

 

 

 

 

 

 

I vestiti disegnati da Jeremy Scott sono coloratissimi, dai tessuti cangianti e luccicanti e accanto a linee sciolte, interrotte da piccole cinture che sottolineano appena il punto vita, sono presenti gli abiti fascianti dalle profonde scollature di più difficile portabilità.

 

 

 

 

 

 

Proposte davvero sorprendenti, fatte per stupire e divertire che, con le opportune personalizzazioni, possiamo tutte permetterci…magari per creare un focus glamour…

baci

 

fianchi stretti…cosa scegliere

ciao mi chiamo elisa, ho trentadue anni e dirigo un’agenzia di servizi… vorrei qualche suggerimento perché ho un problema…i fianchi stretti….In genere preferisco i pantaloni perché in ufficio mi piace sentirmi più comoda…ma quale alternativa alla giacca e pantaloni?….

Cara Elisa prima di tutto voglio dirti che i fianchi stretti non sono assolutamente “un difetto”, piuttosto direi che presa consapevolezza della linea geometrica in cui poter disegnare la tua figura, sarà semplice scegliere i capi più adatti alle tue forme e proporzioni. Sentiamoci in privato per una consulenza più approfondita…

qui ti suggerisco una proposta adatta per il ruolo che svolgi in ufficio che non contempla la “giacca” e nello stesso tempo si adatti molto bene ai tuoi “fianchi stretti”. Guardiamo più da vicino:

 

 

 

 

 

la scelta dei pantaloni leggermente svasati in lunghezza ammorbidiscono la linea a triangolo capovolto, mettendo in evidenza i fianchi. Il taglio vita dei pantaloni leggermente al di sotto del punto vita e la camicia morbida indossata dentro,  mimetizza  la leggera sovrabbondanza del giro vita e contribuisce ad addolcire la figura. Il cardigan minuto, con bottoncini, dall’aria vagamente bon ton  è un buon sostituto della classica giacca donando un’aria più informale. La scelta dei colori contribuisce ad armonizzare la figura : colore chiaro per i pantaloni che dona maggiore risalto e donando otticamente qualche centimetro ai fianchi e colori più scuri come questo bel punto di verde sottobosco e bordeaux per la camicia ed il cardigan ad riproporzionare il busto. Nel complesso la figura appare alleggerita e più sinuosa.

 baci

Maxmara in tecnicolor

Anche MaxMara opta per un tecnicolor molto vitale…ma lo fa con il suo distinguibile stile. Colori saturi, linee avvolgenti e total color dalla testa ai piedi.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Un inverno all’insegna del comfort e dell’allegria

Gucci alla fashion week Milano

Oggi ha sfilato il notissimo brand disegnato da Alessandro Michele con la pre collezione donna autunno 2019/20 e, come sempre più spesso accade, la presentazione si è trasformata in vero e proprio spettacolo. Ad accompagnare l’evento,  il sottofondo musicale con il battere del tempo di un orologio, ha inteso sottolineare l’eccezionalità e l’unicità di ciò che stava per accadere. L’intera pre collezione è stata un turbinio di colori, di sete cangianti, di accostamenti audaci che lasciano spesso stupiti…

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Molto bello anche in questa collezione l’uso del colore e dei tessuti, sapientemente utilizzati e che sono ormai la scelta stilistica della casa; oggi si sono viste meno le stampe floreali delle scorse stagioni mentre le tinte ben sature e le linee geometriche hanno caratterizzato la proposta donna autunno 2019/20. Le lunghezze appaiono aumentate per abiti e cappotti che si aprono in linee svasate acquistando così leggerezza e slancio. Sono presenti anche soluzioni di gonne brevi, diritte o svasate e pantaloni a zampa che lasciano scoperta la caviglia. Tra gli accessori, che in Gucci rappresentano un vero e proprio must, spiccano gli stivali sempre evidenti, neri o coloratissimi e borse nella versione extralarge.

Tempo di carnevale…

Ormai ci siamo, già si sente l’aria di carnevale…i primi eventi mondani , i primi inviti…solita domanda: che mi metto? Se proprio di travestirci non ci va, possiamo optare per un look che “ammicca” all’aria di festa senza per questo doverci sentire mascherati, magari aggiungendo un particolare o solo un accessorio o osando un trucco che non passa inosservato! Allora vi voglio proporre una prima proposta composta da un mix che fa subito festa:

maglia nera con piccoli ricami sulle spalle  su di una gonna ampia (che per l’occasione è sostenuta dal sottogonna!) in duchesse in un bel color rosso cardinale. Entrambi i capi possono essere indossati separatamente ed in occasioni “serissime” ma nell’insieme ( e con qualche piccolo trucco come un sottogonna in tulle!) si adattano benissimo all’occasione e senza dover spendere per un abito in maschera…!

 

 

 

 

 

 

..e se indossiamo una mascherina…

…nulla di meglio, è già festa!

 

 

 

 

baci

mekaup luminoso e sofisticato

Ciao a tutti, oggi approfitto della richiesta dell’amica Anna che ci chiede consigli per realizzare un mekaup da giorno luminoso e non troppo impegnativo. Dunque, come sempre (mi ripeto all’infinito lo so!) la prima cosa per ottenere un mekaup luminoso dobbiamo ricordarci di pulire in profondità la pelle, idratarla e nutrirla con costanza in modo che si presenti nelle migliori condizioni al momento del trucco. Poi ci serve una crema primer colorata che corregge le piccole imperfezioni e contemporaneamente dona un colorito luminoso…basta scegliere il colore giusto però! Dunque, a guardare le foto ( non proprio perfette!) mi sembra di capire che hai una pelle normale, un po’ opaca, mi sembra con un tono neutro e sottotono tendente al grigio e quindi sceglierei un primer con una texure fluida e di colore lilla ( che contrasta il grigiore) da usare dopo la crema idratante e prima del fondo.

La scelta del fondotinta, anche questo fluido, con un fattore medio di copertura, dovresti sceglierlo in base al tuo tono e sottotono e direi un  neutral medium (dai uno sguardo alla tabella qui sotto, potrebbe esserti utile) da stendere con cura utilizzando l’apposita spugnetta.

Fissa bene il fondo con un velo di cipria fissante (quella bianca, per capirci). Ora passiamo agli occhi: due ombretti, uno chiaro da passare su tutta la palpebra, l’altro più scuro per scolpire e dare profondità allo sguardo da mettere all’attaccatura della palpebra mobile, da sfumare con cura verso l’alto e l’esterno dell’occhio.

 

 Per dare intensità allo sguardo ho usato l’ eyeliner, avendo cura di non allungare troppo la codina e un velo di brown lungo il ciglio inferiore.; per completare il trucco occhi ho aggiunto con un ombretto iridescente chiaro un punto luce alla attaccatura interna dell’occhio ed un altro sotto l’arco sopraccigliare nel  punto più alto e ovviamente tanto mascara. Le labbra, disegnate con una matita color carne, hanno  acquistato volume con l’utilizzo di un lipgloss color nude. Passiamo alle guance: in questo caso non propongo un vero e proprio contouring ma ho utilizzato due fard di due tonalità diverse. Il fard più scuro l’ho usato per scolpire gli zigomi e le tempie mentre quello più chiaro, in questo caso un bel pesca  rosato, per riscaldare l’incarnato.

Il risultato è un trucco molto luminoso, ricercato e assolutamente portabile!

baci