I punti di preparazione: imbastitura

Ciao a tutti, proviamo in questo post a spiegare per le meno esperte come fare un’imbastitura in maniera semplice e corretta. Sembra una cosa facile , anzi scontata, ma chiedendo un po’ in giro mi sono resa conto che in fondo non è così, che sono molte di più le persone che trovandosi nella necessità di dover fare una “semplice piega” ad un pantalone….vanno in crisi! Ecco allora una piccola e semplice spiegazione della prima e fondamentale operazione se si vuole cucire due lembi di stoffa, sostituire una lampo o accorciare un orlo: imbastire la stoffa. Che significa? Sostanzialmente significa unire due parti con dei punti ampi in modo tale  da poter apportare delle eventuali modifiche necessarie, senza rovinare la stoffa. Quindi la prima operazione dopo il disegno( in caso di confezionamenti di un capo) o la misurazione ( in caso di orlo) è imbastire la stoffa per poi passare alla prima misura. Vediamo insieme come si procede. innanzitutto infiliamo l’ago con cotone per imbastitura di colore bianco per capi scuri o molto colorati di colore più scuro per capi bianchi o con colori tenui. Ipotizzando l’imbastitura di una cucitura di un capo da confezionare, prendiamo i due lembi, sistemiamoli al rovescio( cioè diritto contro diritto) e infiliamo l’ago nella stoffa a circa 2 mm dalla traccia della cucitura( disegno o marche)  e facciamolo fuoriuscire alternando un punto corto ad un punto lungo senza tirare molto il filo.

imbastitura
punto imbastitura

In questo modo riusciremo ad unire in maniera provvisoria i due lembi pronti per la misura!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *